Il micio che si strusciaaaaaaaa su di meeeeee

I gatti che strofinano le guance contro un oggetto verticale o su di un umano stanno in realtà marcando la loro presenza. Questo accade perché in alcune aree, compresa la faccia, le ghiandole producono sostanze speciali, o feromoni, che sono molto importanti per il gatto quando marca il suo ambiente familiare e nelle sue relazioni sociali.I segnali trasmessi (i feromoni), sono messaggeri di un’informazione precisa, che provoca modificazioni fisiologiche e/o comportamentali nell’individuo ricevente. Le ghiandole che rilasciano feromoni si trovano ai lati della bocca, sulle guance, tra i cuscinetti plantari, attorno alla base della coda, intorno all'ano, inoltre i feromoni vengono rilasciati anche tramite l'urina e le feci.

Il micio che si strusciaaaaaaaa su di meeeeee
Si ricorderà dove l'ho nascosto?.....

Si ricorderà dove l'ho nascosto?.....

La mente del cane ha forti capacità di memorizzazione ed elaborazione delle informazioni provenienti dall’ambiente e dall’organismo con creazione e modellamento delle rappresentazioni.
Ciò significa che ogni esperienza, anche per il cane, forgia le capacità mentali e crea un ponte di collegamento tra ciò che accade, ciò che viene percepito attraverso il sistema sensoriale, ciò che proviene dalle emozioni, quanto il soggetto ricerca sulla base delle motivazioni.Il cane, infatti, è caratterizzato da un insieme di motivazioni specifiche che sono forme di orientamento verso il mondo e definiscono ciò che per ogni cane è significativo e che va ricercato nel mondo e dal mondo.

I gatti non ubbidiscono..... ma se c'è del cibo.....cosa succede??

I gatti potrebbero dare l'impressione di non essere in grado di apprendere perché rispondono scarsamente all' apprendimento sociale ,che noi, in qualità di animali in branco, utilizziamo. I gatti non ubbidiscono in genere per avere una lode, dato che la stima non favorisce la sopravvivenza del cacciatore solitario, ma possono rispondere a una ricompensa sotto forma di cibo.

I gatti non ubbidiscono..... ma se c'è del cibo.....cosa succede??
L'importanza della Coerenza Cardiaca

L'importanza della Coerenza Cardiaca

Il cuore (come l'intestino) è dotato di una importante rete neuronale, sorta di "piccolo cervello", capace di avere percezioni proprie e di formare in certo modo propri ricordi, sulla base dei quali modificare il proprio comportamento.Il cuore inoltre produce degli ormoni, i quali agiscono fra l'altro anche sul cervello.Il cuore a sua volta rinvia verso la base del cranio fibre nervose che influenzano l'attività cerebrale: quando il cuore va fuori fase, trascina con sé il cervello emotivo.

I passaggi caotici della nostra fisiologia quotidiana sono autentiche perdite di energia vitale: a far defluire a poco a poco l'energia fino a disperderla, è proprio l'accumularsi di passaggi caotici.A far precipitare la variabilità del battito cardiaco e a seminare il caos nella nostra fisiologia sono soprattutto le emozioni negative, come collera, ansia, tristezza, preoccupazioni.

La "coerenza" invece è favorita dalle emozioni positive, come gioia, gratitudine e, soprattutto, amore; che nel giro di pochi secondi causano un'ondata di coerenza.Lo stato di coerenza cardiaca influenza anche gli altri ritmi fisiologici, in particolare pressione arteriosa e respirazione: i tre sistemi si sincronizzano.

La "coerenza" permette al cervello di essere più rapido e preciso; di far fluire le idee più naturalmente e con minore sforzo; di trovare più facilmente le parole per esprimersi; di far sì che i nostri gesti siano rapidi ed efficaci. Quindi sembra essere capace di renderci più pronti ad adattarci agli imprevisti.

La" coerenza" non è dunque una forma di rilassamento nel senso tradizionale; al contrario, può favorire una affermazione sul mondo esterno, ma in modo più armonioso che conflittuale.

Un metodo efficace per incoraggiare questa sensazione consiste nell'evocare un sentimento di gratitudine. Il cuore è particolarmente sensibile alla gratitudine e ad ogni sentimento di amore. Ad alcune persone basta visualizzare il volto di un bambino, oppure l'immagine di un animale che è loro caro.

Studi hanno dimostrato che se siamo connessi alla terra e siamo in" coerenza cardiaca" i cani avranno voglia di stare con noi.

L'amore e il suo secondo nome ......una meravigliosa sorpresa

L'amore ha un secondo nome: Ossitocina- l'ormone delle coccole, l'omone della guarigione, e della speranza che interessa anche i nostri cani e gatti.

Quando li accarezziamo il livello di questo ormone cresce in entrambi. Uno studio pubblicato nel 2011 dalla Norwegian University of Life Sciences e dal Department of Animal and Aquacultural Sciences descrive quanto l’interazione fra essere umano e cane, infatti, sarebbe responsabile dell’aumento di Serotonina (conosciuto anche come “ormone della felicità”) e di Ossitocina. Quest’ultima, come una vera e propria catena di Sant’Antonio, provocherebbe una serie di mutamenti omeostatici a favore del benessere generale dell’organismo della persona fra cui la riduzione della pressione arteriosa, delle manifestazioni neurovegetative, l’aumento della soglia del dolore e della resistenza allo stress. Altri meccanismi fisiopatologici provocati dal contatto cane-uomo, sempre secondo i ricercatori, sarebbero:

  • stimolazione e rilascio massivo di Endorfine;
  • riduzione degli impulsi implicati nella reazione allo stress dell’asse ipotamo-ipofisi-surrene responsabili dell’attivazione dei centri simpatici con conseguente calo del rilascio di Corticotropina (CRH), ormone Adrenocorticotropo (ACTH), Cortisolo e in parte minore di Aldosterone 
  • inibizione dell’attivazione della reazione di “attacco o fuga”;
L'amore e il suo secondo nome ......una meravigliosa sorpresa
Bimbi- Bimbi portatori di handicap & Cani

Bimbi- Bimbi portatori di handicap & Cani

In presenza di cani, i bambini sono per il 55% più propensi a interagire con altri bambini che soffrono di handicap fisici o mentali (Innes, 2000)

L'immagine che non tradisce...

L'immagine di sè →porta il controllo sul proprio corpo →aumentandone l'autocontrollo FISICO e COMPORTAMENTALE→aumenta la FIDUCIA in se stessi....tienilo a mente sempre.Quello che ti può sembrare un comportamento insifgnificante cela ,il piu' delle volte ,delle difficoltà che il tuo anima-le non riesce a gestire.

L'immagine che non tradisce...
Mi hanno regalato un morbidissimo coniglietto.....ma adesso non lo voglio più perché mi sporca tutta la casa!

Mi hanno regalato un morbidissimo coniglietto.....ma adesso non lo voglio più perché mi sporca tutta la casa!

I conigli addomesticati mantengono le caratteristiche genetiche dei loro cugini selavatici, quindi in casa marcheranno il territorio con le urine e le feci ........quando??

Quando qualcosa cambierà ed sarà nuovo nell'ambiente, quindi se spostate un mobile, o se portate a casa un animale estraneo, e persone che lui non conosce.
Il suo "marcare" serve per rassicurarli e per aumentare il loro senso di sicurezza.

Lasciare delle feci in determinati punti serve per delineare il loro territorio e per avvertire quindi gli "estranei".
Se quando marcano, noi li sgrideremo, il loro stato di ansia aumenterà, di conseguenza marcheranno ancora di più.

Aiutiamoli con i fiori di Bach 🌸.......e tocchiamo il loro corpo con consapevolezza .....per rasserenarli.

Aiuto....il mio cane è ingestibile...

Il tipo di razza , la genetica, la mancanza di formazione da parte nostra , la gestione inadeguata, la cattiva alimentazione , la mancanza di socializzazione e così via possono essere fattori che contribuiscono ad innescare alcuni comportamenti indesiderati.

 L'influenza che la postura ha sul modo in cui un cane pensa , sente e percepisce gli stimoli estermi che lo circondano, non possono essere trascurati .

Molti dei comportamenti anti-sociali che si sviluppano nei cani possono derivare dalla frustrazione e dallo stress, ma questi hanno anche un effetto negativo sulla postura del cane.

Un cane che è sotto costrizione, perché il suo bisogno primario è di eseguire un comportamento istintivo , come  per il cane da  pastore , che per svariate ragioni non può esprimersi come previsto in natura, rischia di portare tensione al collo, spalle e schiena .

Questa postura a sua volta innesca maggiore eccitazione e comportamenti piu’ reattivi.

Aiuto....il mio cane è ingestibile...
.....via il gatto da casa.....sono allergica al pelo !!!

.....via il gatto da casa.....sono allergica al pelo !!!

L'allergia al gatto non dipende dal pelo,

ma da una proteina contenuta nella saliva del gatto che finisce sul pelo quando il gatto si lecca.

 

Il gusti perfetti dei mici

Gusti percepiti dal gatto: dolce ( molto poco ) ,amaro ( molto ),
acido ( sapore prediletto ), salato ( discreto ).

La temperatura ideale del cibo di Micio è di 38° e i suoi gusti culinari dipendono dall'olfatto.

Il gusti perfetti dei mici
Sniff.....odore o feromone?

Sniff.....odore o feromone?

La differenza fra odore e feromone consiste nel fatto che gli odori sono stimoli sensoriale. Ciò significa che un odore non evoca nessun ricordo se non è stato precedentemente incontrato: è uno stimolo condizionato.Mentre i feromoni sono stimoli emozionali ed ormonali, agiscono su circuiti cerebrali differenti intervenendo sullo stato emozionale ed ormonale dell’individuo che li percepisce. Il vissuto qui non è implicato, non occorre aver già incontrato il feromone per reagire: è uno stimolo incondizionato.

Le orecchie parlano....osservale prima di toccarle

Le orecchie sono uno degli strumenti che il cane usa per comunicare. La loro posizione ci indica come si sente il cane in quel momento.

Le orecchie fredde possono essere un indicatore di stress/ ansia , accompagnate spesso anche da piedi freddi.

Nelle orecchie troviamo numerosissimi ago punti in piu' rispetto ad altre parti del corpo.

Quando ci approcciamo ad un cane, pensiamo che magari ha problemi a farsi toccare le orecchie, e potrebbe dimostrarsi reattivo al contatto. 

Le orecchie parlano....osservale prima di toccarle

Il collare.......divieto assoluto 🚫

No ai collari , a quelli a strozzo, a quelli per l’addestramento (sottili).....

Nel movimento, i muscoli del collo tengono la testa in equilibrio per mantenere la linea della visione e il livello dell’􏰁organo di equilibrio nell’􏰁orecchio interno.

Con il collare il collo subisce :

contusioni, affaticamento, dolore, la lesione a carico dei muscoli del collo influisce sul movimento di tutto il corpo.

ispessimento dei muscoli sollecitati con conseguente compressione del nervo trigemino

gonfiore delle ghiandole, danno o rottura dei linfonodi, danno al sistema immunitario, dolore.

può portare a dolore all’osso ioide e difficoltà nella deglutizione.

può dar luogo a una forza tangenziale che provoca un movimento innaturale che accelera la degenerazione, provocando osteoartrite della colonna e possibile ernia del disco.

dà luogo a forze tangenziali anomale che possono provocare un restringimento del canale spinale e un danno a carico del midollo spinale.

i traumi meccanici possono provocare un danno diretto ai nervi che costituiscono il sistema simpatico e parasimpatico, o un danno indiretto a causa della pressione e del gonfiore dei tessuti circostanti

la pressione sulle vene che passano dal collo provoca un aumento della pressione sanguigna nel cervello e un aumento della pressione intraoculare, gli effetti a lungo termine possono essere una riduzione della circolazione sanguigna nel cervello e glaucoma.

gli anelli cartilaginei possono schiacciarsi o rompersi, ristringendo il diametro della trachea e quindi provocando problemi respiratori.

il trauma meccanico provocato da un collare può portare a un’alterazione della funzione tiroidea, come un ipotiroidismo .

Incentiviamo la pettorina

La pettorina mantiene libere le articolazioni e le spalle perché la pettorina appoggia sul torace.

Uno speciale strumento per dare conforto al cane è la Pettorina con doppio punto di contatto TTouch®️

 

 

Il collare.......divieto assoluto 🚫
La casa delle emozioni

La casa delle emozioni

Il sistema limbico si trova nello spazio tra i due canini superiori.

Tra i due canini per i felini, si trova l’organo vomeronasale di Jacobson che è un organo che ha dei recettori che inviano informazioni olfattive al bulbo olfattivo e al sistema limbico dove verranno elaborate, tradotte ed espresse come tracce di memoria a breve e lungo termine, creando risposte motivazionali e risposte emozionali.

Il sistema limbico è la sede delle emozioni ,degli istinti soprattutto quelli di sopravvivenza, come paura, rabbia e tutti quelli collegati al cibo e al comportamento sessuale.

Due fari ...nel profondo buio

L’occhio del gatto possiede uno speciale strato di cellule che crea il così detto “tapetum lucidum” che è quella parte di occhio rinfrangente che notiamo se di notte illuminiamo il gatto con una luce.

Il gatto vede circa sei volte meglio di noi .

Comunque c’è da dire che nell’oscurità totale anche un gatto non puo vedere nulla!

Due fari ...nel profondo buio

Gli occhi sono lo specchio dell'anima

I cani che sono facili da gestire con un buon temperamento hanno occhi accattivanti , vivi con profondità nel colore, mentre i cani tesi e stressati avranno occhi vitrei piuttosto sporgenti, privi di ammiccamenti. La pelle intorno agli occhi potrà essere tirata e anche rugosa con linee di stress sotto l’occhio dando al cane uno sguardo a volte stravolto , e spesso corrugano la fronte.Lo sguardo duro è spesso accompagnato da tensione intorno alla fronte e attorno all’articolazione temporo - mandibolare. I cani che sono nervosi hanno le sopracciglia sollevate e occhi grandi o fissi.

Non dimentichiamoci che i cani usano i loro occhi per comunicare. Inviano costanti informazioni agli altri cani a alle persone. Ruotare un occhio può significare preoccupazione.Guardare in maniera fissa qualsiasi cane dritto negli occhi può essere inquietante per lui , innescando a volte una risposta non voluta.

Se nervoso e incline a fuggire ,il cane distoglierà lo sguardo ed eviterà il contatto visivo diretto.Un contatto diretto con gli occhi può anche costringere il cane a saltare in alto o di lanciarsi in avanti.Rompere il contatto visivo distogliendo lo sguardo o mantenendo gli occhi morbidi quando osserviamo o interagiamo con il cane ridurrà il suo livello di stress e gli permetterà di elaborare ciò che gli stiamo trasmettendo.

Gli occhi sono lo specchio dell'anima
Il collo del cane....siamo sicuri che sia di ferro??

Il collo del cane....siamo sicuri che sia di ferro??

Il collo è composta da 7 vertebre cervicali. La tensione nel collo influenza ed è influenzata dalla tensione nelle spalle , schiena e quarto posteriore. I cani che spesso sono etichettati "mordaci" sono spesso estremamente a disagio con il collo e possono aver bisogno di un intervento di un vet osteopata.Questo disagio può essere nato in età giovane , se il cucciolo è stato trascinato dal collare o se il cane tirava o è stato gestito in modo rigido proprio dal collare.Eccessivi strattonamenti, giochi eccessivi/ energici o cadute durante delle corse in libertà, possono causare problemi sia al collo che alla schiena.

 

Danni al delicato tessuto o allo scheletro possono non essere così evidenti immediatamente, ma se il cane si nota anche un leggero cambio del proprio carattere  è bene portalo dal vet per un check completo.

E' importante non sottovalutare che esternazioni come ringhiare, fare lo sciocco, mordere il guinzaglio, o l' immobilizzazione del cane, quando gli si mette o si toglie il collare o il guinzaglio può essere collegato a dei problemi al collo. Tali risposte non sono sempre il risultato di un danno al delicato tessuto o allo scheletro, ma può essere un segno di stress e di tensione, il quale può essere drasticamente ridotto con il lavoro gentile sul corpo e a terra del TTouch®️.

La tensione nel collo può avere effetti sull'equilibrio visivo e vestibolare del cane può diventare per questo estremamente reattivo e sensibile al movimento e al rumore. Può anche scìviluppare una certa diffidenza nel camminare attraverso le porte o spazi ristretti poiché la tensione del collo può influire sulla consapevolezza dello spazio. Se le prime due vertebre cervicali C1 e C2 sono sofferenti,  il cane può apparire come se le sue orecchie fossero irregolari e potrebbe sembrare che la parte superiore della sua testa sia più stretta sul lato rispetto all'altro.Può portare  la testa inclinata e diventare sensibile al contatto sull'articolazione temporo -mandibolare. Così come per gli umani, la tensione nel collo, può indebolire l'apprendimento del cane rendendo difficile concentrarsi e /o conservare l’informazione.

 Le tensioni nel collo colpiscono i movimenti lungo tutto il corpo compresi gli arti anteriori.Anche questo influisce sull’equilibrio e sulla propriocezione , e cani con questa tensione possono essere maldestri o tirare eccessivamente al guinzaglio.Può capitare che inciampino battendo con una zampa anteriore o tutte e due o con quelle posteriori, mentre cercano di saltare, in quanto c’è una stretta correlazione tra collo e il posteriore , può anche avere un’anca piu’ bassa o possono strisciare il pavimento con un piede posteriore.

Quando il gatto ti sale in braccio......sei certo che voglia un contatto ?

Quando il gatto ti sale in braccio......sei certo che voglia un contatto ?

Un gatto che salta sulle ginocchia non necessariamente vuole essere accarezzato, magari cerca solo un luogo sociale che sia confortevole e caldo su cui riposare.

Fare le fusa non vuol dire sempre apprezzare le carezze ricevute in quel momento, potrebbe essere anche un indice di infastidimento.

Bimbi & Animali = Bimbi sani

Sembrerebbe proprio che nelle case in cui vivono uno o piu' animali insieme con i bimbi, questi siano piu' sani.

Le percentuali di bimbi con problemi di asma, allergie, malattie autoimmuni sembrano essere molto

inferiori.......Perché? Perché la flora autoctona si fortifica imparndo a riconoscere i veri nemici. Perciò senza

prescindere dalle normali norme igieniche sappiano che non esiste niente di piu' sano e armonioso che condividere la

nostra vita con un animalino vicino.

Bimbi & Animali = Bimbi sani

Quando pensi di non essere osservato......ecco la visione felina

Il gatto percepisce più il movimento di un oggetto che la sua forma soprattutto a distanza.

Inoltre, riesce a percepire la tridimensionalità di un oggetto fino a 20 metri di distanza ( l'uomo si ferma a 6 metri ), ma

non è in grado di vedere nitidamente un oggetto posto a meno di 20 cm di distanza.

Quando pensi di non essere osservato......ecco la visione felina

Nevrotico?

Cane etichettato nevrotico? Bugia!!!.

il povero cane manca di equilibrio fisico

Nevrotico?
Testa per aria?

Testa per aria?

Cane sempre con la testa per aria?

Il collo soffre, indica che c'è tensione e potrebbe essere pronto ad una reazione immediata soprattutto nei confronti dei suoi simili

Si lecca continuamente?

Il cane si lecca tanto?

Salta addosso alle persone?

Vocalizza?

Afferra un lembo dei tuoi vestiti e non lo molla più?

Il cane non è giocherellone, sta esprimendo un chiaro malessere

Si lecca continuamente?
Zampe fredde?

Zampe fredde?

Il cane ha le zampe fredde e non vive in Alaska?

Stress!! e per di piu’ non è collegato con la superficie sopra cui sta posando le sue zampe

Codino mozzato?

Codino mozzato?

La coda e in generale gli arti amputati possono causare dolori ripetuti detti "fantasma".

Codino mozzato?
Cane con sensibilità forte verso i rumori, tuoni, fuochi d’artificio?

Cane con sensibilità forte verso i rumori, tuoni, fuochi d’artificio?

Cane con sensibilità forte verso i rumori, tuoni, fuochi d’artificio?

Potrebbe avere problemi fisici correlati alla sua parte posteriore

Il cane senior non vuole cuccioli vicino?

Il cane senior non vuole cuccioli vicino?

Lo fa per proteggersi, perché sa che il suo equilibrio non è più come quando era giovane e teme scossoni improvvisi che un cucciolo è facile attui con i suoi movimenti poco coordinati

Il cane senior non vuole cuccioli vicino?

I mici come se fossero dei ballerini

I gatti camminano sulla "punta delle dita" e possono raggiungere I 50 km/h.

Circa il 40% dei gatti è mancino, il 20% è destrorso e il 40% ambidestro.

I mici come se fossero dei ballerini

Solo la retro marcia per scendere

Il gatto può salire su un albero, ma non può scendere a testa in giù perché i suoi artigli non sono progettati per afferrare la corteccia, ma solo per arrampicarsi.

In questo caso il gatto deve scendere facendo marcia all'indietro, ma questo è un comportamento che deve imparare, non è innato.

Lo impara nella fase di imprinting dalla mamma o da altri gatti adulti presenti.

Solo la retro marcia per scendere

Mici e il loro "freno a mano"

I gatti presentano un piccolo cuscinetto carpale arrotondato, non molto pronunciato, è situato in cima alla zampina (sperone).

Questo cuscinetto è presente solamente negli arti anteriori, si trova in posizione arretrata rispetto agli altri cuscinetti ed ha la funzione di evitare gli slittamenti dopo un salto o un balzo.

Mici e il loro

Quanti sono ????

Nel gatto troviamo fino a 5000 muscoli!!!

Quanti sono ????

Orecchio ed equilibrio

Come funziona il riflesso di raddrizzarsi?

nell'orecchio del gatto risiede il sistema vestibolare, questo sistema è dotato di fini cellule sensoriali che trasmettono al cervello informazioni sulla posizione del corpo nello spazio, detto anche sistema propriocettivo.

Si può affermare, pertanto, che il sistema vestibolare è fondamentale perché permette al gatto di mantenersi in equilibrio.

 

Questo è il motivo per cui un gatto riesce a camminare su un microscopico cornicione senza cadere, o anche di raddrizzarsi durante una caduta per atterrare come se niente fosse sulle quattro zampe, mentre la coda fa da bilanciere.

Orecchio ed equilibrio

Vibrisse ultra sensoriali

Le vibrisse sono 12 su entrambi i lati del muso e sono come dei sensori ad altissima precisione.

Rilevano cambiamenti nella direzione del vento e movimenti nelle vicinanze anche con scarsità di luce.

Le vibrisse consentono al gatto di stabilire se può addentrarsi in spazi ristretti.

Le vibrisse non devono essere tagliate, oltre che per ragioni di sopravvivenza anche perché provocherebbero al gatto un forte dolore!

Vibrisse ultra sensoriali

Binomio luce e temperatura per il pelo dei gatti

La crescita del pelo è costante e ciclica.

Ciascun ciclo consiste di tre fasi principali. La perdita di pelo è stagionale ed è regolata essenzialmente dal ciclo luce-temperatura. Questo evento è riferibile solo ai gatti che vivono all’aperto, perché i nostri, che stanno principalmente in casa, non sono influenzati né dalle ore di luce né dal caldo e dal freddo. Questo è il motivo per cui la loro muta è continua durante tutto l’anno. La pulizia personale occupa la maggior parte della vita quotidiana del gatto ed è facilitata dalla sua lingua agilissima e ruvida con papille cornificate.

Durante questa pulizia personale, il gatto ingerisce una grande quantità di pelo, specialmente in periodi di perdita di pelo.

Questo può provocare la formazioni di fastidiosissimi boli che il gatti fatica a digerire.

Binomio luce e temperatura per il pelo dei gatti

Il termometro naturale del gatto

Quando fa caldo la termoregolazione nel gatto è affidata a pochi sistemi di raffreddamento: il leccamento (la saliva che poi evapora dal corpo fa abbassare la temperatura corporea) e la respirazione dalla bocca aumentando la ventilazione

Per questo il gatto è a maggior rischio di colpi di calore rispetto ad un essere umano anche se sopporta temperature fino e oltre i 50°C.

Non dimentichiamo che il gatto può sudare solo tramite i polpastrelli.

Il termometro fisico del gatto è il naso, nel senso che è attraverso il naso che il gatto registra la temperatura esterna (non è vero che il naso freddo e segnale di malattia).

Il termometro naturale del gatto

Se desideri saperne di più non esitare a contattarmi
Fai un dono al tuo anima-le

Contattami